Benvenuto
Nome di Login:

Password:


Ricordami

[ ]
[ ]
 
Seleziona Lingua


Nessun evento in questo mese.

LMMGVSD





12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31





Online
Ospiti: 2, Utenti: 0 ...

Massimo numero di utenti in linea 207
(Utenti: 0, Ospiti: 207) il sab 09 gen 2010 16:05:27 CET

Utenti: 24
Ultimo iscritto: marina
Numeri Utili RC
W3C Compliance
Valid XHTML 1.1!
Valid CSS!
Credits


© 2007 This site is powered by Gianfranco Tauro
Cookie policy

LOGO_TI.png blog_logo_3.png



Scontri a manifestazione Gerusalemme: tre morti e diversi feriti. Disordini al valico di Qalandiya

venerdì 21 luglio 2017 - 20:29:49

Protesta dei palestinesi contro la chiusura della Spianata delle Moschee, durante i disordini la polizia israeliana spara lacrimogeni e proiettili di gomma. Israele vieta l'ingresso ai musulmani under 50. Incidenti in Cisgiordania da Betlemme a Ramallah

Gerusalemme, 21 lug 2017 - (Rainews) - Sono tre i palestinesi rimasti uccisi oggi negli incidenti avvenuti a Gerusalemme est. Lo aggiorna la agenzia di stampa palestinese Maan, senza fornire per il momento altri dettagli. La polizia israeliana ha confermato la morte del primo dimostrante, nel rione di Ras al-Amud. Scontri fra dimostranti e reparti dell'esercito sono in corso in Cisgiordania a Hebron, Betlemme, Ramallah e Tulkarem. Fonti mediche parlano di decine di feriti, contusi, ustionati ed intossicati
 
Spianata delle moschee vietata ai musulmani sotto i 50 anni - Migliaia i poliziotti schierati: oggi musulmani sotto i 50 anni non possono né mettere piede nella città vecchia né accedere alla spianata delle Moschee. "Sappiamo che alcuni estremisti vogliono infrangere l'ordine pubblico con la violenza", ha spiegato la polizia di Gerusalemme per motivare la decisione. Per le donne, invece, non c'è alcuna restrizione.
 
Gli scontri di ieri: feriti 14 palestinesi -  A fare salire la tesione era stata proprio la decisione rendere più stringenti i controlli a seguito dell'attentato di venerdì scorso il cui sulla spianata delle Moschee sono morti i tre assalitori e due agenti israeliani. Ecco perchè ieri, nello stesso luogo, le nuove misure di sicurezza con metal detector e telecamere hanno portato la rabbia alle stelle. Da giorni i fedeli musulmani - su invito dell'autorità religiosa -pregano al di fuori dell'area della spianata, per non sottoporsi ai controlli in segno di protesta. 


Leggi Tutto ...
   Condividi crea pdf di questa news Stampa veloce 


Borsellino, lo sfogo della figlia: «I suoi colleghi non ci frequentano»

mercoledì 19 luglio 2017 - 21:51:26

Fiammetta: «Le indagini a Caltanissetta? Era una Procura massonica»
 
Palermo, 19 lug 2017 - (Corriere della sera )- Stavolta il suo 19 luglio non lo passa a Pantelleria, lontana dai riflettori, per ricordare il padre con una messa solitaria nella chiesetta di contrada Khamma. Perché Fiammetta Borsellino, dopo due clamorosi passaggi tv e Internet con Fabio Fazio e Sandro Ruotolo, si prepara oggi a una audizione in Commissione antimafia, a Palermo. Per tuonare contro «questi 25 anni di schifezze e menzogne».
 



Leggi Tutto ...
   Condividi crea pdf di questa news Stampa veloce 


Nubifragio a Scilla, militari dell'esercito chiamati a spalare il fango

domenica 16 luglio 2017 - 17:53:48

Un forte nubifragio si è abbattuto nel Reggino. In particolare la bomba d'acqua ha colpito la zona di Scilla, un comune appartenente alla Città Metropolitana di Reggio
 
scilla_nubifragio.jpgScilla, 16 lug 2017 - Auto trascinate dalla forza dell'acqua e sottopassi intasati di fango. Dopo il violento nubifragio, a Scilla sono arrivati i militari dell'esercito a dare man forte ai vigili del fuoco. Fortunatamente, non si registrano feriti ma ci sono stati non pochi disagi. Almeno tre abitazioni sono state evacuate per rischio di caduta massi nelle vicinanze del Castello Ruffo. La situazione sembra normalizzarsi. E' il sindaco di Reggio Giuseppe Falcomatà a rilasciare alcune dichiarazioni sulla sua pagina Facebook: "Vicini alla popolazione di Scilla per le importanti criticità in zona Marina Grande e Chianalea. Come Città Metropolitana, in sinergia con la Protezione Civile, l'Esercito e il Comune di Scilla, abbiamo predisposto un intervento di messa in sicurezza delle zone più a rischio e adesso la situazione è in via di definizione". "Un sentito ringraziamento va ai volontari e le associazioni di protezione civile - conclude il primo cittadino -. In città, continuano le operazioni di alleggerimento delle alberature e di messa in sicurezza dei sottopassi". (rainews)
   Condividi crea pdf di questa news Stampa veloce 


Femminicidio: 5 casi in poche ore. Bollettino di guerra

sabato 15 luglio 2017 - 09:24:07

Strage continua. Soltanto nella giornata del 14 luglio ci sono stati due femminicidi, uno a Montepulciano (Siena) ed uno a Roma, ed un terzo tentato a Cagliari. Nella giornata del 13 luglio i femminicidi sono stati due, uno a Caserta e l'altro a Bari. Il 2016 ha visto un femminicidio ogni tre giorni 

14 lug 2017 - (rainews) - La cronaca di queste ore sui femminicidi è un vero e proprio bollettino di guerra. Due donne uccise dai loro compagni, con un assassino suicida ed una ragazza in coma, massacrata di botte dal proprio fidanzato, che si è poi suicidato. Si aggiungono ai due femminicidi del 13 luglio, nonostante l'aumento delle denunce per atti persecutori o maltrattamenti. Il bilancio già pesante ha visto altri episodi di violenza sulle donne, come le quattro ragazze che sarebbero state abusate a Monza dal titolare dei centri estetici dove stavano facendo uno stage. Il 2016 ha visto un femminicidio ogni tre giorni: il numero delle vittime oscilla, a seconda delle fonti, da 110 fino a 120. Secondo i dati ufficiali nei primi cinque mesi del 2017 si sono contati almeno 29 casi. 


Leggi Tutto ...
   Condividi crea pdf di questa news Stampa veloce 


G20: Juliana, la first lady argentina conquista la scena

sabato 08 luglio 2017 - 23:28:34

juliana.jpgAmburgo, 08 lug. 2017 - La regina dei riflettori avrebbe dovuto essere la bellissima first lady Usa, Melania, forse con la concorrenza a distanza della première dame Brigitte Macron. Ma a rubarle almeno un po' la scena ci si sono messe non solo la 'figliastra' Ivanka che ha addirittura sostituito il padre a uno dei tavoli del G20, ma anche la primera dama argentina, Juliana Awada, la moglie del presidente Mauricio Macri, 43enne donna d'affari di origini siriano-libanesi, bella, con sorriso ammaliante e ben vestita. Con un consapevole sex appeal, ha fatto la gioia dei fotografi e ha avuto il suo momento culminante al concerto della Filarmonica di Amburgo. (rainews)
   Condividi crea pdf di questa news Stampa veloce 


Macron: non confondere i rifugiati con i migranti per motivi economici

lunedì 03 luglio 2017 - 20:21:23

macron-rifugiati.jpgParigi, 03 lug. 2017 - Il presidente della Francia, Emmanuel Macron, ha ripetuto oggi in parlamento che coloro che emigrano per motivi economici non andrebbero confusi con i rifugiati. “Dobbiamo condurre in modo coordinato a livello europeo un’azione umana ed efficace che ci permetta di ricevere i rifugiati politici, senza far confusione con gli altri tipi di migranti e senza abbandonare l’indispensabile mantenimento delle nostre barriere”, ha detto Macron. Non possiamo continuare a dire che siamo legati al principio dell'asilo, se non lo riformiamo profondamente", ha continuato Macron, perché ora non "permette un trattamento umano e giusto delle domande di protezione" presentate dalle persone "minacciate da guerra e persecuzioni". Onu: in aumento migranti dalla Libia L'Onu non prevede un calo del flusso misto di migranti e rifugiati che giungono in Europa via mare: "Le indicazioni di cui disponiamo non denotano un rallentamento degli arrivi in Libia, il che significa che un più ampio numero di persone potrebbe continuare a provare di lasciare il paese tramite la rotta del Mediterraneo centrale". Lo ha detto l'inviato speciale dell'Unhcr per il Mediterraneo centrale, Vincent Cochetel, ricordando che dall'inizio dell'anno 84.830 migranti e rifugiati sono giunti in Italia via mare con un aumento del 19% rispetto all'anno scorso. Migranti, vertici in programma Previsti, dopo il vertice di Parigi di ieri, un dibattito in plenaria al Parlamento europeo in programma mercoledì a Strasburgo con i presidenti di Commissione e Consiglio europeo Juncker e Tusk; e, giovedì e venerdì il Consiglio Affari Interni a Tallin, in Estonia. (Rainews)
   Condividi crea pdf di questa news Stampa veloce 


Roma, botte bimbi: maestra a domiciliari

lunedì 03 luglio 2017 - 13:24:32

Roma, 03 lug. 2017 - Violenze fisiche e psicologiche ad alcuni alunni di una scuola elementare. Con queste accuse a Roma una maestra di 54 anni è stata arrestata e posta ai domiciliari. Indagini avviate nel marzo scorso a seguito delle dichiarazioni di un collaboratore scolastico,che vide la maestra colpire con una ginocchiata alla schiena e uno schiaffo un bimbo di 6 anni.La 54enne avrebbe anche infilato la testa di una bambina con difficoltà psicofisiche nel cestino dei rifiuti. Ad accusarla colleghi ed ex alunni. (Rainews)
   Condividi crea pdf di questa news Stampa veloce 


E' morto Paolo Villaggio. L'annuncio della figlia su Facebook: "Ora sei di nuovo libero di volare"

lunedì 03 luglio 2017 - 13:11:54

Protagonista della scena e della cultura italiana l'attore era ricoverato da giorni alla clinica Paideia di Roma. Villlaggio è stato interprete televisivo e cinematografico di personaggi legati a una comicità paradossale e grottesca, come il professor Kranz e il timidissimo Giandomenico Fracchia e il celeberrimo ragionier Ugo Fantozzi 

Roma, 03 lug. 2017 - E' scomparso a Roma l'attore Paolo Villaggio. Aveva 84 anni. Da alcuni giorni era ricoverato alla clinica Paideia di Roma. L'attore è morto per complicanze del diabete. A spiegarlo i due figli all'esterno della clinica. "Aveva il diabete e si è curato poco e male" ha detto la figlia Elisabetta, aggiungendo che il padre era stato ricoverato prima al Gemelli dal 14 maggio al 9 giugno, e poi trasferito nella struttura di Collina Fleming. "Un mese e mezzo fa abbiamo fatto una serata a Capodistria - ha ricordato il figlio Pierfrancesco - poi ha avuto una forte infezione determinata dal diabete".

Camera ardente mercoledì in Campidoglio -  Sarà allestita probabilmente mercoledì mattina in Campidoglio la camera ardente. A dirlo sono stati i figli, spiegando che in queste ore si stanno stabilendo i dettagli. A seguire dovrebbe esserci una cerimonia laica, nel pomeriggio o la sera, alla Casa del Cinema di Roma. Nato a Genova il 30 dicembre del 1932 è stato interprete televisivo e cinematografico di personaggi legati a una comicità paradossale e grottesca, come il professor Kranz e il timidissimo Giandomenico Fracchia, il ragionier Ugo Fantozzi. All'attività comica fa eco quella di scrittore, cominciata proprio con un libro su Fantozzi, al quale seguiranno altri otto sul ragioniere, e altri libri di carattere satirico. Ha recitato in parti più drammatiche, partecipando a film di registi come Federico Fellini, Marco Ferreri, Lina Wertmüller, Ermanno Olmi e Mario Monicelli. Leone d'oro alla carriera nel 1992, in occasione della 49ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia. (Rainews)
   Condividi crea pdf di questa news Stampa veloce 


Vasco Rossi, il concerto record

sabato 01 luglio 2017 - 20:40:49

Stasera a Modena il concerto di Vasco Rossi, che festeggia i 40 anni di carriera. Partecipazione record: al Park attese 220mila persone; lo show sarà trasmesso anche in diretta su Rai1. Su Rainews 24 uno speciale, Vasco e basta
 
fansvascorossi.jpgModena, 01 lug. 2017 - Sono circa 200mila - una stima delle forze dell'ordine parla di 189mila intorno alle 18.30 - i fan di Vasco Rossi che nonostante il sole e il caldo 'assiedano' il fronte dell'enorme palco che stasera ospita il concerto-evento di Vasco Rossi. Al Parco Ferrari la Protezione civile ha azionato gli speciali nebulizzatori ad acqua per rinfrescare il pubblico. La situazione della viabilità sia in ingresso che all'interno di Modena è ancora scorrevole, così come il passaggio degli spettatori in uscita dalla stazione ferroviaria. Il 118 comunica che alle 18 gli assistiti nell'area del concerto sono stati circa 600 con 5 persone trasportate in ospedale per accertamenti. Sono in corso i rifornimenti di acqua della zona dedicata ai disabili a cura della Protezione civile e del Comune di Modena dopo alcune segnalazioni di difficoltà di rifornimento arrivate nel pomeriggio. (Rainews)
   Condividi crea pdf di questa news Stampa veloce 


Il caso di Charlie. Papa Francesco: difendere la vita anche nella malattia

sabato 01 luglio 2017 - 13:59:06

Il bimbo affetto da una malattia incurabile

Città del Vaticano, 30 giu 2017 -  - Senza citarlo direttamente, papa Francesco su Twitter fa riferimento alla vicenda di Charlie Gard, il bimbo britannico di 10 mesi affetto da una malattia incurabile. I medici londinesi, sostenuti dalla Corte suprema britannica e dalla Corte europea dei diritti umani, hanno deciso di staccare le macchine che lo tengono in vita, contro il volere dei genitori. "Difendere la vita umana, soprattutto quando è ferita dalla malattia, è un impegno d'amore che Dio affida ad ogni uomo", scrive il papa in un tweet. Difendere la vita umana, soprattutto quando é ferita dalla malattia, é un impegno d'amore che Dio affida ad ogni uomo. (Rainews)
   Condividi crea pdf di questa news Stampa veloce 


Ballottaggio Francia, exit poll: al movimento di Macron la maggioranza assoluta con 355 seggi

domenica 18 giugno 2017 - 21:13:51

Pesante sconfitta dei socialisti, si dimette il segretario Cambadélis. Resiste la destra dei Républicains, con 125 deputati. Male il Front National, ma Marine Le Pen entra in Parlamento per la prima volta. Crolla l'affluenza: alle 17 è stata del 35,33%, l'astensione finale è calcolata al 56%

macron18giu.jpgParigi, 18 giu. 2017 - (rainews) - Confermata dagli exit poll la prevista, ampia vittoria del movimento del presidente Emmanuel Macron al ballottaggio delle elezioni legislative in Francia. In base ai sondaggi diffusi alla chiusura delle urne anche a Parigi e in altre grandi città, i centristi di République en marche! avrebbero ottenuto tra 311 e 355 seggi sui 577 dell'Assemblea nazionale. I Républicains (centrodestra) ne conquisterebbero 125, il Partito socialista 49, la sinistra della France Insoumise di Jean-Luc Mélenchon 30. E l'ultradestra del Front National di Marine Le Pen ne avrebbe solo 8.



Leggi Tutto ...
   Condividi crea pdf di questa news Stampa veloce 


Francia al ballottaggio: Macron punta a una supermaggioranza

domenica 18 giugno 2017 - 11:14:35

Subito dopo l'apertura delle urne, si sono già recate le maggiori personalità politiche, dal presidente Emmanuel Macron e dal premier Edouard Philippe. Si vota fino alle 18, alle 20 nelle grandi città.

emmanuel-macron-ape10.jpgParigi, 18 giugno 2017 - (rainews) - Per la Francia è il giorno del ballottaggio per l'assemblea legislativa. Il presidente Macron punta alla vittoria schiacchiante: è infatti della maggioranza assoluta che ha bisogno per portare a termine riforme come quella del Codice del Lavoro. Rischio altissimo di astensione - la scorsa tornata ha superato la metà dei francesi - mentre gli altri partiti temono di uscire dal voto ancora più deboli. Marine Le Pen non raggiungerà il minimo sindacale dei 15 deputati per avere un gruppo parlamentare (e, anzi, potrebbe essere l'unica a mantenere lo scranno) e i socialisti, dopo aver guidato il Paese, incrociano le dira per ottenerli. Per la destra repubblicana vive all'ombra della scissione: chi vuole fare opposizione e chi collaborare con Macron. E se in Parlamento sarà maxi vittoria di En Marche la Francia vedrà davvero la fine del bipolarismo e l'opposizione più dura sarà fuori: i sindacati promettono già battaglia sul Codice del Lavoro. 


Leggi Tutto ...
   Condividi crea pdf di questa news Stampa veloce 


Addio a Helmut Kohl. Angela Merkel: "Ha cambiato la mia vita"

venerdì 16 giugno 2017 - 19:58:49

La cancelliera apprende la notizia mentre è in viaggio per Roma. Il portavoce Seibert: "Un grande tedesco e un grande europeo"
 
helmutkohl.jpgBerlino, 16 giu 2017 - "Helmut Kohl ha cambiato la mia vita in maniera decisiva", dice la cancelliera tedesca, Angela Merkel, nel primo commento dopo la scomparsa dell'ex capo del governo e leader della Cdu.
 
Il portavoce Seibert: grande tedesco e grande europeo - "Un grande tedesco e un grande europeo". Così su Twitter Steffen Seibert, portavoce della cancelliera tedesca, Angela Merkel, esprime "profondo dolore" per la scomparsa di Helmut Kohl, padre della riunificazione tedesca, morto oggi all'età di 87 anni. "Abbiamo un debito infinito con Helmut Kohl: per la nostra libertà, la nostra unità, la nostra Europa", afferma Peter Altmaier, capo di gabinetto della cancelliera.
 
Merkel apprende la notizia mentre era in viaggio per Roma - Angela Merkel ha appreso la notizia della morte di Helmut Kohl mentre era in viaggio per Roma per l'udienza privata con papa Francesco prevista per domani mattina. Secondo un giornalista che viaggia al seguito della cancelliera il programma ora potrebbe cambiare. (rainews)
   Condividi crea pdf di questa news Stampa veloce 

Vai a pagina       >>  
Categorie News
   
I don't like using 100% on a table cell when I have a pixel width defined in the other cell so rather than defining the 100% I just hide a large div at the bottom to push out the edge. I don't like using 100% on a table cell when I have a pixel width defined in the other cell so rather than defining the 100% I just hide a large div at the bottom to push out the edge.
Cerca

News

ven 21 lug 2017 20:29:49 CEST
Scontri a manifestazione Gerusalemme: tre morti e diversi feriti. Disordini al valico di Qalandiya
[html]
Abu Mazen: vertice urgente OLP e Fatah - La riunione è stata convocata per oggi a Ramallah. Il presidente Abu Mazen vuole discutere della "pericolosa escalation di Israele nella Moschea di Al Aqsa" e chiedere la rimozione immediata dei metal detector. Per seguire la situazione da vicino Abu Mazen ha abbreviato una visita in Cina. Ieri ha intanto contattato numerosi leader stranieri, tra cui il presidente turco Erdogan.
 
Lo stato di allerta - Cinque battaglioni dell'esercito sono pronti a intervenire in appoggio alla polizia e alla polizia di frontiera israeliane in caso di incidenti gravi. L'esercito non interveniva a Gerusalemme dall'ondata di violenza dell'ottobre 2015 e prima era stato utilizzato nelle aree metropolitane di Israele soltanto nel 2002, durante la seconda intifada.
 
Chi deve garantire la sicurezza sulla Spianata? In base allo status quo dopo la guerra dei Sei giorni la Giordania è incaricata di assicurare la sicurezza della spianata delle Moschee - dove si trova la moschea di Al Aqsa, il terzo luogo sacro per l'Islam. L'area, lo ricordiamo, è sacra anche per gli ebrei ed è da loro conosciuta come monte del Tempio - l'edificio sacro distrutto dai romani e di cui resta un tratto conosciuto come Muro del Pianto
 
(Rainews)
[/html]  
More... ] 


mer 19 lug 2017 21:51:26 CEST
Borsellino, lo sfogo della figlia: «I suoi colleghi non ci frequentano»
[html]
Cosa dirà alla commissione presieduta da Rosi Bindi?
«Più che dire consegnerò inconfutabili atti processuali dai quali si evincono le manovre per occultare la verità sulla trama di via D’Amelio», spiega la più piccola dei tre figli del giudice Borsellino, 44 anni.

Si riferisce ai quattro processi di Caltanissetta?
«Questo abbiamo avuto: un balordo della Guadagna come pentito fasullo e una Procura massonica guidata all’epoca da Gianni Tinebra che è morto, ma dove c’erano Annamaria Palma, Carmelo Petralia, Nino Di Matteo, altri...».

Sottovalutazione generale?
«Chiamarla così è un complimento. Mio padre fu lasciato solo in vita e dopo. Dovrebbe essere l’intero Paese a sentire il bisogno di una restituzione della verità. Ma sembra un Paese che preferisce nascondere verità inconfessabili».

Di Matteo, il pm della «trattativa», era giovane allora.
«So che dal 1994 c’è stato pure lui, insieme a quell’efficientissimo team di magistrati. Io non so se era alle prime armi. E comunque mio padre non si meritava giudici alle prime armi, che sia chiaro».

Che cosa rimprovera?
«Ai magistrati in servizio al momento della strage di Capaci di non avere mai sentito mio padre, nonostante avesse detto di volere parlare con loro».
 
E poi?
«Dopo via D’Amelio, riconsegnata dal questore La Barbera la borsa di mio padre pur senza l’agenda rossa, non hanno nemmeno disposto l’esame del Dna. Non furono adottate le più elementari procedure sulla scena del crimine. Il dovere di chi investigava era di non alterare i luoghi del delitto. Ma su via D’Amelio passò la mandria dei bufali».
 
Che idea si è fatta della trama sfociata nella strage?
«A mio padre stavano a cuore i legami tra mafia, appalti e potere economico. Questa delega gli fu negata dal suo capo, Piero Giammanco, che decise di assegnargliela con una strana telefonata alle 7 del mattino di quel 19 luglio. Ma pm e investigatori non hanno mai assunto come testimone Giammanco, colui che ha omesso di informare mio padre sull’arrivo del tritolo a Palermo...».
 
Giammanco o altri si sono fatti vivi con voi?
«Nessuno si fa vivo con noi. Non ci frequenta più nessuno. Né un magistrato. Né un poliziotto. Si sono dileguati tutti. Le persone oggi a noi vicine le abbiamo incontrate dopo il ’92. Nessuno di quelli che si professavano amici ha ritenuto di darci spiegazioni anche dal punto di vista morale».
 
Compresi i magistrati?
«Nessuno. E con la morte di mia madre, dopo che hanno finito di controllarci, questo deserto è più evidente».
Ha suscitato grande emozione il suo intervento la sera del 23 maggio durante la diretta di Fabio Fazio.
«Dopo la mia esternazione non c’è stato un cane che mi abbia stretto la mano. Fatta eccezione per alcuni studenti napoletani e Antonio Vullo, l’agente sopravvissuto in via D’Amelio. Grande la sensibilità di Fazio. Ma nelle due ore successive mi sono seduta e ho ascoltato. Non sono Grasso che arriva, fa l’intervento e va. C’erano giornalisti, uomini delle istituzioni, intellettuali palermitani. Da nessuno una parola di conforto».
 


[/html]  
More... ] 




sab 15 lug 2017 09:24:07 CEST
Femminicidio: 5 casi in poche ore. Bollettino di guerra
[html]
Montepulciano (Siena) - Un operaio di 56 anni ha ucciso l'ex moglie, una romena di 42 anni, a coltellate, mentre era nella casa di due anziane che accudiva. E' accaduto il giorno prima dell'udienza di separazione. La vittima è morta in ospedale in seguito alle ferite al fegtro ed al polmone destro. I Carabinieri sono riusciti a far costituire l'operaio avvalendosi dell'aiuto del figlio della coppia, un bambino di nove anni.
 
Roma - Un 79enne ha prima soffocato la moglie di 81 anni avvolgendole una busta di plastica in testa e poi si è tolto la vita lanciandosi dal quinto piano della loro casa a Monteverde.
 
Cagliari - Un giovane di 25 anni, Riccardo Madau, ha duramente picchiato la fidanzata al termine di una lite e, credendola morta, si è gettato da un cavalcavia vicino allo stadio Sant'Elia. La ragazza, Manuela Picci, di 26 anni invece era ancora viva all'interno di un'autovettura ed è ricoverata in ospedale, dove è in coma farmacologico.
 
Bari - Il 13 luglio una 48enne donna pugliese è stata uccisa dal suo compagno, secondo gli investigatori, durante l'ennesimo litigio. "Si è ferita da sola col coltello" ha spiegato il 32enne omicida. Non si spiega però come mai il corpo della vittima è stato trovato avvolto in un tappeto.
 
Caserta - A Dragoni, sempre il 13 luglio, è stata uccisa una donna di 49 anni. Il compagno, un 61enne, le ha sparato su una panchina: la donna era sopravvissuta appena un anno fa a 25 coltellate dell'ex marito, che si trova in carcere.
 
"Un'area oscura di abusi e maltrattamenti" - Un'analisi del fenomeno è stata fatta pochi giorni fa dal Capo della Polizia, Franco Gabrielli, in audizione alla Commissione Parlamentare d'inchiesta: anche se dai dati emerge un calo dei femminicidi non si può essere ottimisti. Persiste "un'area oscura di abusi e maltrattamenti" frutto di "una subcultura che reifica la donna disconoscendole il diritto alla libertà e all'autonomia" ha detto il Capo della Polizia. Il contrasto, per Gabrielli, "non si può fare solo con strumenti di polizia. Occorre fare rete tra mondo della prevenzione, della repressione e le istituzioni che operano nel sociale. Solo con uno sforzo sinergico possiamo pensare di abbattere il fenomeno". Secondo i dati della Polizia l'aggressore è in maggioranza il partner (53%) o l'ex partner (15%). Tra i moventi si registra un calo di quello passionale ed una crescita dei rancori personali. I nuovi strumenti di prevenzione messi a disposizione dal legislatore, ha spiegato Gabrielli, "hanno cominciato ad incidere sulla riluttanza delle vittime a denunciare".
 
(rainews)

[/html]  
More... ] 





Prossimi Eventi
Nessun evento prossimo
Angolo della Poesia
Meteo
Chatbox
Devi essere registrato per inviare commenti - effettua il Login oppure se non sei registrato clicca qui per iscriverti


Nessun messaggio presente.