Benvenuto
Nome di Login:

Password:


Ricordami

[ ]
[ ]
 
Seleziona Lingua


Nessun evento in questo mese.

LMMGVSD





12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
Online
Ospiti: 7, Utenti: 0 ...

Massimo numero di utenti in linea 207
(Utenti: 0, Ospiti: 207) il sab 09 gen 2010 16:05:27 CET

Utenti: 24
Ultimo iscritto: marina
Numeri Utili RC
W3C Compliance
Valid XHTML 1.1!
Valid CSS!
Credits


© 2007 This site is powered by Gianfranco Tauro
Cookie policy

LOGO_TI.png blog_logo_3.png



Hollande in tv: "Estrema destra rischio per il Paese".

lunedì 24 aprile 2017 - 20:01:06

hollande.pngParigi, 24 apr. 2017 - La presenza dell'estrema destra - ha detto Francois Hollande in diretta tv dall'Eliseo annunciando il suo voto per Emmanuel Macron - fa di nuovo correre un rischio al Paese. La sua lunga storia, i suoi metodi, i legami con gruppi estremisti ovunque in Europa, ma soprattutto le conseguenze che avrebbe l'applicazione del suo programma sulla vita del nostro Paese". Per questo, ha detto Hollande, "è impossibile tacere, non ci si può rifugiare nell'indifferenza, si impone la mobilitazione e la chiarezza, voterò Emmanuel Macron". (Rainews)
   Condividi crea pdf di questa news Stampa veloce 


IMMINENTI ELEZIONI PRESIDENZIALI IN FRANCIA, IL MIO MODESTO PARERE

sabato 22 aprile 2017 - 14:31:27

eliseo.jpgParigi, 22 apr. 2017 - di Gianfranco Tauro - Domani 23 apr. 2017, si svolgeranno le elezioni presidenziali in Francia. Molto si è discusso in queste ultime settimane con accesi dibattiti sui mass-media, circa l'importanza che tali consultazioni elettorali possono rappresentare e rivestire in ottica di cambiamento e svolta politica... Non solo a Parigi, ma anche a Bruxelles e Strasburgo, in ottica di politica europea per il futuro della Ue. Su quelle che saranno le decisioni, e le soluzioni migliori da prendere, per i nuovi assetti istituzionali francesi ed europei; "le convergenze politiche" e le riforme più appropriate e necessarie, verso cui è auspicabile a mio avviso - a realizzazione delle stesse - uno sviluppo più accentuato ed organizzato, di relazioni sociali e politiche da coltivare... A partire dalla base, tra le migliori risorse popolari e progressiste, che pure ci sono, esistono e sono presenti nelle società civili, ma che attendono di essere sollecitate e incoraggiate con sapienza, cura ed attenzione ...Anche per questo le elezioni sono importanti. E dal mio punto di vista occorre agire già da Parigi... a salvaguardia e a difesa dei valori e dei princìpi democratici: gli elettori e le elettrici francesi, sono chiamati a rispondere in massa, e a non sciupare questa occasione storica di voto, onde scongiurare l'avanzata dei populismi che, come abbiamo visto, si manifesta sempre più nei fatti, in azioni violente ed aggressive, sotto varie forme di "schegge impazzite" ... Tali populismi antidemocratici, purtroppo sono già triste espressione delle varie destre europee reazionarie, xenofobe e razziste, ancora presenti in molti degli Stati membri, e che vanno ridimensionate... Per concludere, auguro ai francesi una "svolta progressista (tridimensionale) in 3D", in virtù anche e soprattutto perchè, non ci dimentichiamo le tradizioni storico-rivoluzionarie parigine e nei dintorni, del XVIII E XIX sec...Un grande Stato, la Francia, che ha segnato - come anche e soprattutto l'Italia in passato - il cardine di importanti trasformazioni sociali e politico-culturali su scala europea ed internazionale... W LA FRANCE! 
   Condividi crea pdf di questa news Stampa veloce 


Migranti, 649 sbarcati a Reggio

domenica 16 aprile 2017 - 14:50:14

Reggio Calabria, 16 apr. 2017 - (Rainews) - Due sbarchi di migranti sono avvenuti oggi in provincia di Reggio Calabria. Nel porto del capoluogo alle 7,30 e' giunta la nave "Nos Prudence" di Medici senza frontiere, con a bordo 649 migranti. Tra loro 63 donne e 4 bambini piccoli. I migranti sono stati soccorsi nel corso di 4 distinti salvataggi, tutti effettuati venerdi' 14 aprile a 25 miglia al largo delle coste libiche. I migranti erano a bordo di gommoni, uno dei quali in condizioni particolarmente precarie. Inoltre l'imbarcazione di Msf ha eseguito il trasferimento di altri 128 migranti soccorsi dalla nave "See Eye" di un'altra Ong. Nello stesso giorno la nave Aquarius di Msf (sbarcata ieri a Pozzallo in Sicilia) ha soccorso altre 5 imbarcazioni, per un totale di 1.163 migranti. Fortunatamente non si registrano casi sanitari particolarmente gravi. Mentre la macchina dei soccorsi era impegnata a prestare assistenza al porto, un secondo sbarco e' avvenuto sulle coste di Melito Porto Salvo, dove e' giunto un barcone con altri 79 migranti, che sono stati successivamente accompagnati al porto di Reggio Calabria per le visite sanitarie e il fotosegnalamento. 


Leggi Tutto ...
   Condividi crea pdf di questa news Stampa veloce 


Siria, presidente Assad: "L'attacco chimico è un'invenzione degli Usa"

giovedì 13 aprile 2017 - 23:37:56

"Gli Usa - dice in un'intervista esclusiva alla Afp il presidente siriano Assad - sono complici dei terroristi e quando parlano di soluzione politica non sono seri"

Damasco, 13 apr. 2017 - Parla il presidente siriano Assad e lo fa nel corso di un'intervista esclusiva concessa all'agenzia Afp nella quale affronta tutti i temi caldi relativi agli avvenimenti degli ultimi giorni. "L'attacco chimico che il regime siriano avrebbe compiuto a Khan Shaykhun, nella provincia di Idlib, è al 100 per 100 un'invenzione degli Usa. Damasco ha consegnato tutte le armi chimiche e il regime siriano autorizzerà soltanto inchieste imparziali sul presunto attacco. La nostra impressione - ha spiegato "è che l'Occidente, in particolare gli Stati Uniti, sia complice dei terroristi. Hanno inventato tutta la storia per avere un pretesto per l'attacco. Noi intendiamo lavorare (con i russi) in vista di un'inchiesta internazionale. Ma deve essere imparziale. Noi possiamo permettere un'inchiesta se, e soltanto se, sia imparziale e ci garantisca che Paesi imparziali prendano parte, per essere sicuri che non sia utilizzata a fini politici", ha detto. Quanto al raid ordinato dal presidente americano Trump, Assad assicura che "la potenza di fuoco del nostro esercito, la nostra capacità di attaccare i terroristi non è stata intaccata da questo raid". (Rainews)
   Condividi crea pdf di questa news Stampa veloce 


MotoGp, in Argentina ancora un assolo di Maverik Vinales, piazza d'onore per Rossi

domenica 09 aprile 2017 - 22:43:08

Sulla pista di Rio Hondo, dominio dello spagnolo della Yamaha davanti al compagno di team, Valentino, che festeggia così il gran premio numero 350 della sua straordinaria carriera. Terza piazza per il britannico Cal Crutchlow (Honda). Settimo Danilo Petrucci su Ducati. Errore di Marquez, scivolato al terzo giro, mentre era tutto solo in testa.

Rio Hondo, 09 apr. 2017 - Doppietta di Maverik Vinales. Lo spagnolo della Yamaha, dopo aver vinto all'esordio a Losail, concede il bis dominando il Gp d'Argentina sul circuito di Rio Hondo. Secondo posto per Valentino Rossi (Yamaha) davanti a Cul Crutchlow (Honda). Quarto Alvaro Bautista (Ducati) che precede le Yamaha di Zarco e Folger. Settima piazza per Danilo Petrucci su Ducati. Nella classifica mondiale Vinales guida con 50 punti, + 14 sullo stesso Rossi. Al via il più pronto è Marc Marquez che, partito in pole, allunga. Dopo pochi metri finiscono a terra Jorge Lorenzo (Ducati) e Andrea Iannone (Suzuki), lo spagnolo è fuori, l’italiano riparte ma chiuderà 16.mo, in ultima posizione tra i piloti giunti al traguardo. Alle spalle dello spagnolo Crutchlow, Vinales, Rossi e Petrucci. Ma al terzo giro arriva la prima, grande sorpresa con Marquez che, tutto solo, scivola in curva ed è costretto al ritiro. In testa si forma un terzetto con Crutchlow, Vinales e Valentino. Più indietro Petrucci, Pedrosa, Zarco, Bautista e Dovizioso. In testa la Yamaha di Vinales sembra aver un altro passo e prende il largo, mentre Rossi è ‘frenato’ da Crutchlow. Nelle retrovie si toccano Pedrosa con la Honda e Aleix Espargaro con la Ducati, entrambi fuori. Vinales, già dominatore nella gara d’esordio a Losail, si invola, mentre Rossi resta alle spalle di Crutchlow. Subito dietro Bautista su Ducati precede Zarco (Yamaha) e Petrucci (Ducati). Alla 18.ma tornata Rossi rompe gli indugi e attacca con successo Crutchlow. (Rainews)
   Condividi crea pdf di questa news Stampa veloce 


Khamenei: l'attacco americano in Siria è un errore strategico

domenica 09 aprile 2017 - 19:55:31

L'ayatollah: "La precedente amministrazione Usa ha creato l'Isis e quella attuale lo sta rafforzando"

Teheran, 09 apr. 2017 - Teheran torna a criticare l'attacco missilistico Usa alla base aerea siriana di Sharyat. La Guida suprema dell'Iran, ayatollah Ali Khamenei, definisce l'attacco "un errore strategico". Lo riferisce l'agenzia ufficiale Irna. Quanto all'ipotesi che l'azione americana possa essere un ammonimento per altri Paesi della regione, Khamenei sostiene che "la Repubblica islamica non lascerà il campo a fronte di minacce" e aggiunge: "La precedente amministrazione Usa ha creato l'Isis e quella attuale lo sta rafforzando". Sabato l'Iran aveva formalmente sollecitato l'apertura di un'inchiesta internazionale sull'attacco dei caccia siriani con i gas a Idlib che aveva provocato una strage di civili - tra cui molti bambini - e la reazione militare statunitense. (Rainews)
   Condividi crea pdf di questa news Stampa veloce 


Serie A, Juventus-Chievo 2-0: doppietta Higuain, ora testa al Barcellona

domenica 09 aprile 2017 - 09:36:16

Il Pipita fa felice Allegri. La Juventus supera la squadra di Maran e stacca in classifica Roma (+9) e Napoli (+13) 
 
Torino, 08 apr. 2017 - (Corriere dello sport) - La Juventus di Massimiliano Allegri archivia agevolmente la pratica Chievo con un netto 2-0 grazie alla doppietta di Higuain e ora può cominciare a pensare ai quarti di finale di Champions League contro il Barcellona (sconfitto 2-0 in campionato dal Malaga). Una vittoria che non vale solo tre punti e l'allungo sulla Roma (a +9), ma anche la giornata numero 12 senza sconfitte. 
 
Allegri non vuole scherzi in campionato anche perché la Roma è staccata di soli 6 punti e c'è lo scontro diretto all'Olimpico alla terz'ultima. Il tecnico toscano fa tirare il fiato solo a Bonucci, Pjanic e Mandzukic (assente per un'infiammazione al ginocchio) e lancia Khedira insieme a Marchisio a centrocampo con Rugani in coppia difensiva con Barzagli. In attacco c'è Higuain con alle spalle Dybala. Dall'altra parte Maran opta per Seculin in porta al posto di Sorrentino. Birsa sulla trequarti, con Meggiorini e Pellissier in attacco. 


Leggi Tutto ...
   Condividi crea pdf di questa news Stampa veloce 


Otto anni fa il terremoto che mise in ginocchio L'Aquila

mercoledì 05 aprile 2017 - 20:15:01

Le vittime furono 309, 1.600 i feriti, 70mila gli sfollati

L'Aquila, 05 apr. 2017 - Alle 3.32 della notte tra il 5 e il 6 aprile 2009 una scossa di magnitudo 5.9 devasta L'Aquila e i centri abitati limitrofi. La città antica viene sfregiata: crollano chiese, edifici monumentali e civili tra cui la prefettura e la Casa dello Studente, diventata il simbolo del sisma con le sue 8 giovani vittime. Crollano anche molte case, moltissime altre vengono seriamente danneggiate e sono dichiarate inagibili. Il bilancio finale è di 309 vittime, 1.600 feriti, circa 70mila sfollati, tra cui 13mila studenti universitari fuori sede. Otto anni dopo il terremoto, molto è stato ricostruito, ma molto resta da ricostruire, tra cui le scuole: 6mila bambini continuano a studiare nei container. (Rainews)
   Condividi crea pdf di questa news Stampa veloce 


Brexit. Pittella: pronti a mettere veto sull'accordo. E Farage attacca: siete una mafia

mercoledì 05 aprile 2017 - 12:32:52

Il presidente del gruppo dei Socialisti&Democratici ha ammonito: "Un paese fuori dall'Ue non potrà mai beneficiare delle stesse condizioni di quando era membro"

Strasburgo, 05 apr. 2017 - (Rainews) - A Strasburgo si discute la risoluzione sulla Brexit e sono subito scintille. Siamo pronti a usare il nostro potere di veto se non saranno rispettate le condizioni fissate" dall'Europarlamento, ha detto il presidente del gruppo dei Socialisti&Democratici, Gianni Pittella.
 
"Un paese fuori dall'Ue non potrà mai beneficiare delle stesse condizioni di quando era membro", ha spiegato Pittella elencando le priorità del suo gruppo: rispetto dei diritti dei cittadini europei residenti nel Regno Unito, il conto che Londra deve pagare per onorare gli impegni finanziari assunti come membro dell'Ue e la frontiera tra Irlanda e Irlanda del Nord. Non vogliamo punire il Regno Unito, vogliamo però che tutti gli impegni finanziari siano onorati fino all’ultimo centesimo  Qualsiasi accordo futuro con il Regno Unito sarà condizionato agli standard sociali, fiscali e ambientali dell'Ue", ha detto Pittella: "non tollereremo mai che si venga a creare alle porte dell'Ue un maxi paradiso fiscale". Il Parlamento europeo sarà chiamato a dare il suo assenso a un eventuale accordo tra il Regno Unito e l'Ue sulla Brexit. 


Leggi Tutto ...
   Condividi crea pdf di questa news Stampa veloce 


Addio al maestro Alessandro Alessandroni, il 'fischio' di 'Per un pugno di dollari'

martedì 28 marzo 2017 - 14:38:00

Lutto nel mondo del cinema e della musica
 
27 marzo 2017 - Compositore, multi strumentalista, arrangiatore e direttore di coro, ma noto al grande pubblico per la sua abilità nel fischiare. Un'abilità messa al servizio di molte colonne sonore dei cosiddetti 'spaghetti western'. La sua collaborazione più nota è quella con Ennio Morricone. E' di Alessandroni, infatti, il fischio di 'Per un pugno di dollari'. Riascoltiamo quella indimenticabile melodia. (Rainews)
   Condividi crea pdf di questa news Stampa veloce 


Russia: la polizia ferma Navalny, alta tensione a Mosca

domenica 26 marzo 2017 - 19:22:04

"Più di 500 persone" sono state fermate durante la manifestazione non autorizzata 

Mosca, 26 mar. 2017 - (Rainews) - L'oppositore russo Aleksey Navalny è stato fermato dalla polizia nel corso di una manifestazione anticorruzione a Mosca: è stato caricato su un pulmino della polizia e la folla ha assaltato il mezzo urlando "fascisti, liberatelo". Circa 8 mila persone hanno preso parte all'iniziativa politica, secondo le forze dell'ordine. Navalny è stato incriminato per aver violato l'articolo 20.2 del codice amministrativo russo che regola le procedure per organizzare manifestazioni e cortei. Lo ha detto un portavoce della polizia di Mosca alla Tass. In base alla suddetta violazione, precisa la Tass, Navalny rischia "una multa, lavori obbligatori o l'arresto", ma sempre per violazione amministrativa.
 
"Più di 500 persone" sono state fermate durante la manifestazione non autorizzata. Lo riferisce una fonte della polizia alla Tass. "Molte persone si trovano sugli autobus diretti verso le stazioni di polizia", ha detto la fonte secondo cui la maggior parte "verrà liberata" dopo la contestazione "di violazione amministrativa". "Molte persone sono state arrestate oggi. Ciò è comprensibile - i ladri devono proteggere loro stessi. Ma non possono essere arrestati tutti coloro che sono contro la corruzione. Siamo milioni". Lo ha scritto su Twitter Navalny, fermato e incriminato dopo la manifestazione anti-corruzione indetta in tutto il Paese. E poi: "Sono orgoglioso di coloro che sono scesi in strada oggi. Voi siete le persone migliori del Paese e la speranza della Russia per un futuro normale". La situazione nel centro di Mosca è calma. Le persone stanno camminando liberamente lungo la via Tsverskaya su entrambi i marciapiedi.
 
 


Leggi Tutto ...
   Condividi crea pdf di questa news Stampa veloce 


Ue, Moscovici: progetto Trump e Putin è dividerci

sabato 25 marzo 2017 - 10:19:36

Il Commissario europeo Moscovici: "Il presidente degli Stati Uniti e il presidente della Russia hanno lo stesso progetto di dividerci"

moscovici.jpgRoma, 24 mar 2017 - "Siamo in un contesto in cui Trump e Putin coltivano lo stesso progetto, un progetto che rema contro di noi, il progetto di dividerci. Ebbene", a fronte di questa doppia minaccia, "il nostro interesse è quello di unirci sempre di più". Così il Commissario Ue agli Affari economici e monetari, Pierre Moscovici, intervenendo all'evento 'Together', organizzato dal Gruppo S&D, socialisti e democratici europei, in occasione del 60esimo anniversario dei Trattati di Roma. (Rainews)
   Condividi crea pdf di questa news Stampa veloce 


Morto Cino Tortorella, indimenticabile mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

giovedì 23 marzo 2017 - 20:21:26

E' morto a Milano Cino Tortorella, l'ex mago Zurlì che per tanti anni ha legato il proprio volto e la propria attività allo Zecchino d'oro. A giugno avrebbe compiuto 90 anni. Autore e regista, era anche appassionato ed esperto di enogastronomia.

cinotortorella.jpgMilano, 23 mar. 2017 - È morto a Milano Cino Tortorella, l'ex mago Zurlì che per tanti anni ha legato il proprio volto e la propria attività allo Zecchino d'oro. Genovese di Ventimiglia, Felice Tortorella era nato il 27 giugno del 1927. Si dedicò ben presto al teatro frequentando la Scuola d'Arte Drammatica del Piccolo Teatro di Milano, fondata da Giorgio Strehler. Nel 1956 il suo volto viene legato al mago Zurlì, grazie ad una piece teatrale per per ragazzi dal titolo Zurlì, mago Lipperlì, dalla quale verrà tratta la sceneggiatura del suo primo programma televisivo "Zurlì, mago del giovedì", andato in onda nel 1957, e nel 1959 concepisce e progetta la manifestazione canora dello Zecchino d'Oro, che va in onda per la prima volta quello stesso anno. Tortorella ha condotto la trasmissione fino al 2008 interpretando il mago fino al 1972. Nel 2002, in occasione della quarantacinquesima edizione dello Zecchino d'Oro, Tortorella è entrato nel Guinness dei primati per aver presentato lo stesso spettacolo più a lungo di chiunque altro al mondo. E' stato autore di Telebigino, condotta da Roberto Vecchioni dove il cantante aiutava i ragazzi che avevano problemi con i compiti a casa. Autore di La luna nel pozzo con Domenico Modugni, Bravo Bravissimo condotta da Mike Bongiorno. Ha collaborato con i più importanti settimanali per ragazzi fra i quali Topolino, Il Corriere dei Piccoli e Il Giornalino e diretto il mensile Sapori d'Italia, collaborando per oltre dieci anni a Grand Gourmet. Dopo essere stat ricoverato per una ischemia nel 2009 ha fondato l'associazione Gli amici di Mago Zurlì, allo scopo di proseguire la sua opera a favore dei bambini e creare un osservatorio per il rispetto dei diritti dell'infanzia. (Rainews)
   Condividi crea pdf di questa news Stampa veloce 

Vai a pagina       >>  
Categorie News
   
I don't like using 100% on a table cell when I have a pixel width defined in the other cell so rather than defining the 100% I just hide a large div at the bottom to push out the edge. I don't like using 100% on a table cell when I have a pixel width defined in the other cell so rather than defining the 100% I just hide a large div at the bottom to push out the edge.
Cerca

News





dom 16 apr 2017 14:50:14 CEST
Migranti, 649 sbarcati a Reggio
[html]
Medici senza frontiere, su corpi anche segni guerra - "Sono migranti che abbiamo salvato due giorni fa, a Nord delle coste della Libia. Molti di loro presentavano segni di tortura e delle sofferenze subite in Libia o durante il tragitto. Per la prima volta cominciamo a vedere anche i segni delle guerre: feriti da arma da fuoco e segni di maltrattamenti e torture". Lo ha raccontato Michele Trainiti, responsabile del soccorso e della ricerca in mare di Medici senza frontiere, dopo l'arrivo a Reggio Calabria della nave "Vos Prudence" con 649 migranti a bordo.
 
"Le attività di salvataggio - ha detto ancora Trainiti - sono state questa volta molto difficili perché si è operato in più salvataggi. Con un'altra nave abbiamo sbarcato ieri a Pozzallo 550 persone. In un solo giorno, con i nostri 649, superiamo le mille unità ed altrettanto ha fatto la Guardia costiera. Una cosa è certa: gli sbarchi continuano. La gente continua a fuggire dalla guerra e dalla fame. Sono molti subsahariani. Abbiamo molti nigeriani, ma vediamo anche un flusso crescente dall'Asia, che per noi è anche l'indicatore del fatto che essendo chiusa la frontiera turca, comunque si cerca sempre una via alternativa per cercare una vita migliore".
 
Augusta, fermati sette presunti scafisti - La polizia ha fermato sette presunti scafisti, per favoreggiamento all'immigrazione clandestina, dopo lo sbarco al porto di Augusta di 731 migranti dalla Nave Dattilo della Guardia Costiera. Lo sbarco, cominciato ieri, verrà ultimato domani. I sette sono stati condotti al carcere di Siracusa. Domani è previsto lo sbarco a Catania di circa 1.100 migranti salvati in diverse operazioni di recupero nel canale di Sicilia.
 
(Rainews)
[/html]  
More... ] 







Prossimi Eventi
Nessun evento prossimo
Angolo della Poesia
Meteo
Chatbox
Devi essere registrato per inviare commenti - effettua il Login oppure se non sei registrato clicca qui per iscriverti


Nessun messaggio presente.