Benvenuto
Nome di Login:

Password:


Ricordami

[ ]
[ ]
 
Seleziona Lingua


Nessun evento in questo mese.

LMMGVSD






1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30





Online
Ospiti: 2, Utenti: 0 ...

Massimo numero di utenti in linea 207
(Utenti: 0, Ospiti: 207) il sab 09 gen 2010 16:05:27 CET

Utenti: 24
Ultimo iscritto: marina
Numeri Utili RC
W3C Compliance
Valid XHTML 1.1!
Valid CSS!
Credits


© 2007 This site is powered by Gianfranco Tauro
Cookie policy

LOGO_TI.png blog_logo_3.png



Il Mugello si tinge d'azzurro: Dovizioso trionfa nella MotoGp

domenica 04 giugno 2017 - 17:48:13

Il romagnolo della Ducati precede il leader mondiale Viñales, Petrucci e Rossi. Vittorie azzurre anche nelle altre classi: Pasini e Migno si impongono in Moto2 e Moto3
 
doviziosopodiomugello.jpgMugello, 04 giu 2017 - (Rainews) - Andrea Dovizioso si impone alla grande nel Gran Premio d’Italia sul circuito del Mugello, sesta prova del Mondiale. Il pilota Ducati prende il largo dopo tredici giri e non si fa più riprendere, mettendo in riga il leader iridato Maverick Viñales su Yahama (a 1”281), Danilo Petrucci sulla Ducati non ufficiale dell’Octo Pramac Racing (a2”334) e Valentino Rossi (a 3”685), sull’altra Yamaha. In virtù di questo risultato, Dovizioso scavalca Rossi al secondo posto nel Mondiale. Viñales comanda con 105 punti, il pilota Ducati è a 79, il Dottore a 75. Sul circuito toscano, quinto posto per Alvaro Bautista e solo sesta la Honda di Marc Marquez. Settimo Johann Zarco e ottavo Jorge Lorenzo. Chiudono la top ten altri due piloti italiani, Michele Pirro e Andrea Iannone. In prima fila Viñales, Rossi e Dovizioso, Valentino scatta subito in testa. Lorenzo si fa avanti e insidia il Dottore, ma è poi Viñales a passare entrambi, mentre Dovizioso guadagna il terzo posto a scapito di Lorenzo e poi il secondo a spese di Rossi. Il romagnolo della Ducati prende la testa alla tredicesima tornata e allunga, lasciando indietro Viñales, Petrucci e Rossi. Nella lotta per il secondo posto, a quattro giri dal termine lo spagnolo beffa Petrucci. All’ultimo giro, contatto Crutchlow e Pedrosa, che poi si affrontano anche sulla ghiaia dopo la scivolata.

Il Mugello ha voluto ricordare Nicky Hayden, morto in seguito a un incidente di bicicletta il 22 maggio. Tutti i piloti hanno osservato 68 secondi di silenzio (come il numero con cui Kentucky Kid si era laureato campione del mondo). Nel corso del weekend sono state anche esposte quattro delle moto dello sfortunato pilota.
 
Dominio italiano nella classi inferiori. Mattia Pasini vince la gara della Moto2. Partito dalla terza piazza, il pilota della Kalex ha combattuto con lo spagnolo Alex Marquez e lo svizzero Thomas Luthi, giunti poi nell'ordine. Al 4° posto il leader mondiale Franco Morbidelli. Doppietta italiana in Moto3. Andrea Migno dello Sky Racing Team VR46, ha vinto in volata precedendo Fabio Di Giannantonio (Del Conca Gresini Moto3) e Juanfran Guevara (Rba Boe Racing Team). Per Migno è il primo successo. Per quanto riguarda gli altri italiani, 10° posto per Nicolò Bulega, 11° per Enea Bastianini e 13° per Romano Fenati. In classifica, sempre al comando lo spagnolo Joan Mir (Honda), che ha chiuso 7°, Di Giannantonio ora è 3°, Fenati passa da 2° a 4°.
 
(Rainews)


   Condividi crea pdf di questa news Stampa veloce 

I don't like using 100% on a table cell when I have a pixel width defined in the other cell so rather than defining the 100% I just hide a large div at the bottom to push out the edge. I don't like using 100% on a table cell when I have a pixel width defined in the other cell so rather than defining the 100% I just hide a large div at the bottom to push out the edge.
Cerca

News







mer 11 apr 2018 09:54:36 CEST
Lagarde: "Protezionismo danneggerà i più poveri. Il mondo ha debiti mai visti"
[html]
"Un indebitamento elevato rende i governi, le aziende e le famiglie più vulnerabili a una stretta delle condizioni finanziarie", mette in evidenza Lagarde. Ma Lagarde resta ottimista, a patto che governi, imprese e persone singole abbiano coraggio: "I governi - spiega - dovrebbero usare l'attuale crescita per portare avanti le riforme: la finestra di opportunità è aperta, è necessario riparare il tetto nei periodi in cui splende il sole. Le riforme necessarie sono spesso spesso politicamente difficili, ma sono più efficaci e facili da attuare quando le economie crescono.

Il direttore generale dell'Fmi cita Henri Matisse: "La creatività richiede coraggio. Abbiamo bisogno di più coraggio, nelle stanze dei governi, nelle aziende, e nelle nostre menti". Nel mese di gennaio, il Fondo Monetario ha rivisto al rialzo le previsioni di crescita dell'economia mondiale al 3,9% per il 2018 e il 2019. E il Fondo continua ad essere ottimista perché "le economie avanzate cresceranno sopra il potenziale di crescita media quest'anno e il prossimo" e perché gli Stati Uniti sono in piena occupazione. Parallelamente  in Asia, le prospettive restano solide, "il che è un bene per tutti, perchè questa regione contribuisce a quasi due terzi della crescita globale". Tuttavia, il ritmo di "crescita prevista per il 2018 e il 2019 finirà per rallentare" nella misura in cui le politiche a sostegno dell'economia si interromperanno soprattutto in Usa e Cina. 


(la Repubblica)
[/html]  
More... ] 





Prossimi Eventi
Nessun evento prossimo
Angolo della Poesia
Meteo
Chatbox
Devi essere registrato per inviare commenti - effettua il Login oppure se non sei registrato clicca qui per iscriverti


Nessun messaggio presente.