Benvenuto
Nome di Login:

Password:


Ricordami

[ ]
[ ]
 
Seleziona Lingua


Nessun evento in questo mese.

LMMGVSD




123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
Online
Ospiti: 1, Utenti: 0 ...

Massimo numero di utenti in linea 207
(Utenti: 0, Ospiti: 207) il sab 09 gen 2010 16:05:27 CET

Utenti: 24
Ultimo iscritto: marina
Numeri Utili RC
W3C Compliance
Valid XHTML 1.1!
Valid CSS!
Credits


© 2007 This site is powered by Gianfranco Tauro
Cookie policy

LOGO_TI.png blog_logo_3.png


Emozioni d'inchiostro


Questa antologia (prezzo € 8,00 pagg. 56) edita da "Laruffa Editore" raccoglie una selezione delle migliori poesie pervenute alla II^ edizione del concorso letterario "Emozioni d'inchiostro", di fatto la prima con un'apposita sezione dedicata alla poesia inedita. Liriche, versi, ma pure riflessioni intime, quasi diari del­l'anima. I numerosi autori partecipanti hanno trasposto, in questa antica espressione artistica, sentimenti, pensieri, confessioni, ideali. Poesia intimista o descrittiva, d'amore o d'impegno, di paesaggi naturali o di luoghi dello spirito; a volte solo un racconto personale, ma profondo, sentito. Che si faccia lirica compiuta o semplice scritto di emo­zioni, ogni parola che sgorga dal profondo è di per sé pre­ziosa, da custodire e divulgare. La silloge è divisa in tre sezioni: "Incontri d'anima", "Scritti d'amore" e "Contrappunto".  Pagina dopo pagina, uno svolgersi di parole racchiuse in piccoli frammenti o, pure, in un fluire incessante dell'ani­ma. Poesie diverse per stile, temi e strutture, tutte legate e sorrette dall'identico bisogno di esprimersi.
La poesia "L'Antica e bella Riggiu" scritta in forma dialettale da mio padre Alfredo Tauro (nella foto quando era giovane) è una delle tante contenute nell'Antologia.
 




Alfredo_Tauro
Copertina Antologia_2.jpgL'ANTICA E BELLA RIGGIU

Riggiu si tantu antica e sempri bella
Patisti terremoti e puru guerra 
E sempri cchiù lucenti è la to stella
Chi 'llumina in eternu la to terra.

Si tanti fenomeni ti martoriaru 
Di la natura e di la scienza nova
Autri in compensu ti glorificaru
Cusì la to billizza si rinnova.

Musica, poesia e puru storia
Ti dannu tanta gloria e grandizza
U ventu di scirocco o di boria
Non ponnu ruvinari a to billizza.

Qualunqui malatia attìa ti sana
A zagara chi nasci a primavera
Cu so profumu e la fatamurgana
Chi quando passa pari cosa vera

                                                                                            Alfredo Tauro

--------------------------------------------------------------------

Qui di seguito le altre due poesie in gara presentate dallo stesso autore alla II^ edizione del concorso 

TERZO GENITO                                                     E' PASQUA                                

Oh candido fiore reciso                                     E' Pasqua in Cielo e in terra
Appena sbocciato alla vita                          Dove c'è la Pace dove c'è la guerra 
Col tuo ingenuo sorriso                                     
La tua anima è stata rapita                        E dove la sofferenza rende l'uomo esausto             
                                                                      Per quanti sacrifici fino all'olocausto
Or nel ricordo c’è solo                                                          
Il soave profumo che inonda la casa                     Là dove ogni arma bellica tace 
Nella scia del volo           
                               Solamente colà l'uomo trova Pace                          
Che in ciel ti portò       
Il fruscio della ali, sublime musica
                                                Alfredo Tauro
A noi ci lasciò.                                         

                                Alfredo Tauro 




-------------------------------------------------------------------------------------

Antologia della III^ edizione”  di Emozioni d’inchiostro”. 

1^ CLASSIFICATA:    Incendio            di Giovanna Brancatisano Sciarrone
2^CLASSIFICATA:    Senza rete né fili       di  Assunta Laura Imondi
3^ CLASSIFICATA:
   Pianto di perla          di  Valeria Palo
 

               Laruffa Editore

Antologia 3^ edizioneIL PRIMO BOMBARDAMENTO
 
Dopo tre anni di guerra
Tanti eventi tante battaglie
Han sconvolto la terra
Per delle brutte canaglie

Tanti figli tanti padri
Che combattono uniti
Rappresentano dei quadri
Che giammai saran finiti

Il teatro della guerra
Questa volta è tanto grande
Ogni giorno sulla terra
Più s’allarga e più s’espande

Tante volte mi è accaduto
Di provar dell’emozioni
Però mai avea creduto
A cosi brutte sensazioni

Nel giorno  su citato
Nel luogo su descritto
Hanno pure bombardato
Dacchè siamo nel conflitto

Eravamo spensierati
Senza tema né paura
Quando poi ci hanno avvistati
E’ avvenuta la sventura

E’ bastato un sol momento
Tutti noi siamo fuggiti
Poich'é stato spezzonamento
Ha causato morti e assai feriti

D’allora ogni rumore
Di cannone o d’aeroplano
Ne risente il cuore
Ci fa correre non piano

Si corre al rifugio
Sia grande o piccino
Basta a molti anche un pertugio
Nel bisogno più vicino
 
                              
 
Alfredo Tauro
 
I don't like using 100% on a table cell when I have a pixel width defined in the other cell so rather than defining the 100% I just hide a large div at the bottom to push out the edge. I don't like using 100% on a table cell when I have a pixel width defined in the other cell so rather than defining the 100% I just hide a large div at the bottom to push out the edge.
Cerca

News





ven 01 mar 2019 09:33:23 CET
Denuncia i boss, lo Stato lo punisce: suicida l'imprenditore antiracket
[html]
Nel 2007, Rocco Greco non solo aveva denunciato i boss della Stidda e di Cosa nostra che si dividevano il pizzo. Aveva anche convinto altri sette imprenditori a fare la sua stessa scelta. "Era la primavera di Gela - dice oggi il figlio - mio padre ne andava orgoglioso. Ma non era stato affatto semplice. All'epoca, però, si respirava un'aria nuova in questa parte di Sicilia, anche grazie all'allora sindaco Rosario Crocetta". Le denunce di quegli imprenditori fecero scattare undici arresti nel blitz ribattezzato "Munda mundi". E dopo gli arresti, le condanne per 134 anni. Una sentenza che anche la Cassazione ha confermato. Ma nelle vene dei processi sono rimaste le accuse degli imputati, che hanno sempre cercato di gettare ombre su chi li aveva portati in carcere. "Ma quale pizzo, gli imprenditori pagavano il nostro sostegno. E spartivamo gli utili".

Una tesi smentita in tutti i gradi di giudizio. Gli imprenditori erano vittime. Ma vittime - osserva il Viminale - che si erano relazionate con i boss, che avevano accettato il prezzo del pizzo. "C'è il rischio di infiltrazioni mafiose nell'azienda". Parole pesanti. Ma il figlio di Rocco Greco ribadisce l'importanza di quella denuncia fatta dal padre: "Non dobbiamo dimenticare cos'era Gela all'epoca. Più di cento morti in un anno. E veniva ucciso anche chi non pagava il pizzo".

Dopo l'ultima interdittiva antimafia, un mese fa, sono arrivate le revoche di tutte le commesse pubbliche e private per la ditta di Greco, che si occupa di lavori edili. "Sono stati licenziati 50 operai", dice Francesco Greco. Intanto, l'imprenditore provava a ribadire le sue ragioni con una serie di ricorsi. Ma il Tar di Palermo non ha concesso la sospensiva dell'interdittiva (anche il Tar Lazio aveva dato disco verde al Viminale). "Il giorno dopo, il 26, siamo andati dall'avvocato per un ulteriore ricorso", racconta ancora il figlio. "La sera, papà era euforico. Mi sembrò strano. Diceva: che bella serata stiamo trascorrendo. Non capivo".

Mercoledì mattina, Rocco Greco si è svegliato alle 5,30. Ha detto alla moglie che andava in azienda per guardare alcune carte. Tre ore dopo, sono arrivati Francesco e gli altri dipendenti. "Mio padre non era in ufficio. Mi sono insospettito. Anche perché aveva lasciato la fede e l'orologio a casa. Abbiamo iniziato a cercarlo. Era dentro un container, poco distante, in una pozza di sangue". Rocco Greco non ha lasciato neanche un biglietto. Dice il figlio: "Qualche giorno fa, aveva ripetuto a mia madre: "Ormai, il problema sono io. Se vado via, i miei figli sono a posto".

[/html]  
More... ] 







Prossimi Eventi
Nessun evento prossimo
Angolo della Poesia
Meteo
Chatbox
Devi essere registrato per inviare commenti - effettua il Login oppure se non sei registrato clicca qui per iscriverti


Nessun messaggio presente.