Benvenuto
Nome di Login:

Password:


Ricordami

[ ]
[ ]
 
Seleziona Lingua


Nessun evento in questo mese.

LMMGVSD






1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031




Online
Ospiti: 1, Utenti: 0 ...

Massimo numero di utenti in linea 207
(Utenti: 0, Ospiti: 207) il sab 09 gen 2010 16:05:27 CET

Utenti: 24
Ultimo iscritto: marina
Numeri Utili RC
W3C Compliance
Valid XHTML 1.1!
Valid CSS!
Credits


© 2007 This site is powered by Gianfranco Tauro
Cookie policy

LOGO_TI.png blog_logo_3.png


Emozioni d'inchiostro


Questa antologia (prezzo € 8,00 pagg. 56) edita da "Laruffa Editore" raccoglie una selezione delle migliori poesie pervenute alla II^ edizione del concorso letterario "Emozioni d'inchiostro", di fatto la prima con un'apposita sezione dedicata alla poesia inedita. Liriche, versi, ma pure riflessioni intime, quasi diari del­l'anima. I numerosi autori partecipanti hanno trasposto, in questa antica espressione artistica, sentimenti, pensieri, confessioni, ideali. Poesia intimista o descrittiva, d'amore o d'impegno, di paesaggi naturali o di luoghi dello spirito; a volte solo un racconto personale, ma profondo, sentito. Che si faccia lirica compiuta o semplice scritto di emo­zioni, ogni parola che sgorga dal profondo è di per sé pre­ziosa, da custodire e divulgare. La silloge è divisa in tre sezioni: "Incontri d'anima", "Scritti d'amore" e "Contrappunto".  Pagina dopo pagina, uno svolgersi di parole racchiuse in piccoli frammenti o, pure, in un fluire incessante dell'ani­ma. Poesie diverse per stile, temi e strutture, tutte legate e sorrette dall'identico bisogno di esprimersi.
La poesia "L'Antica e bella Riggiu" scritta in forma dialettale da mio padre Alfredo Tauro (nella foto quando era giovane) è una delle tante contenute nell'Antologia.
 




Alfredo_Tauro
Copertina Antologia_2.jpgL'ANTICA E BELLA RIGGIU

Riggiu si tantu antica e sempri bella
Patisti terremoti e puru guerra 
E sempri cchiù lucenti è la to stella
Chi 'llumina in eternu la to terra.

Si tanti fenomeni ti martoriaru 
Di la natura e di la scienza nova
Autri in compensu ti glorificaru
Cusì la to billizza si rinnova.

Musica, poesia e puru storia
Ti dannu tanta gloria e grandizza
U ventu di scirocco o di boria
Non ponnu ruvinari a to billizza.

Qualunqui malatia attìa ti sana
A zagara chi nasci a primavera
Cu so profumu e la fatamurgana
Chi quando passa pari cosa vera

                                                                                            Alfredo Tauro

--------------------------------------------------------------------

Qui di seguito le altre due poesie in gara presentate dallo stesso autore alla II^ edizione del concorso 

TERZO GENITO                                                     E' PASQUA                                

Oh candido fiore reciso                                     E' Pasqua in Cielo e in terra
Appena sbocciato alla vita                          Dove c'è la Pace dove c'è la guerra 
Col tuo ingenuo sorriso                                     
La tua anima è stata rapita                        E dove la sofferenza rende l'uomo esausto             
                                                                      Per quanti sacrifici fino all'olocausto
Or nel ricordo c’è solo                                                          
Il soave profumo che inonda la casa                     Là dove ogni arma bellica tace 
Nella scia del volo           
                               Solamente colà l'uomo trova Pace                          
Che in ciel ti portò       
Il fruscio della ali, sublime musica
                                                Alfredo Tauro
A noi ci lasciò.                                         

                                Alfredo Tauro 




-------------------------------------------------------------------------------------

Antologia della III^ edizione”  di Emozioni d’inchiostro”. 

1^ CLASSIFICATA:    Incendio            di Giovanna Brancatisano Sciarrone
2^CLASSIFICATA:    Senza rete né fili       di  Assunta Laura Imondi
3^ CLASSIFICATA:
   Pianto di perla          di  Valeria Palo
 

               Laruffa Editore

Antologia 3^ edizioneIL PRIMO BOMBARDAMENTO
 
Dopo tre anni di guerra
Tanti eventi tante battaglie
Han sconvolto la terra
Per delle brutte canaglie

Tanti figli tanti padri
Che combattono uniti
Rappresentano dei quadri
Che giammai saran finiti

Il teatro della guerra
Questa volta è tanto grande
Ogni giorno sulla terra
Più s’allarga e più s’espande

Tante volte mi è accaduto
Di provar dell’emozioni
Però mai avea creduto
A cosi brutte sensazioni

Nel giorno  su citato
Nel luogo su descritto
Hanno pure bombardato
Dacchè siamo nel conflitto

Eravamo spensierati
Senza tema né paura
Quando poi ci hanno avvistati
E’ avvenuta la sventura

E’ bastato un sol momento
Tutti noi siamo fuggiti
Poich'é stato spezzonamento
Ha causato morti e assai feriti

D’allora ogni rumore
Di cannone o d’aeroplano
Ne risente il cuore
Ci fa correre non piano

Si corre al rifugio
Sia grande o piccino
Basta a molti anche un pertugio
Nel bisogno più vicino
 
                              
 
Alfredo Tauro
 
I don't like using 100% on a table cell when I have a pixel width defined in the other cell so rather than defining the 100% I just hide a large div at the bottom to push out the edge. I don't like using 100% on a table cell when I have a pixel width defined in the other cell so rather than defining the 100% I just hide a large div at the bottom to push out the edge.
Cerca

News

gio 19 lug 2018 21:18:37 CEST
Boeri su Di Maio: "Ha perso contatto con crosta terrestre". Meno occupati? "Ministero lavoro sapeva"
[html]
Già ministero Lavoro prevedeva calo posti - La richiesta di relazione tecnica per il decreto dignità è arrivata "il 2 luglio" e l'ufficio legislativo del ministero del Lavoro ha richiesto di "stimare la platea dei lavoratori coinvolti al fine di quantificare il minor gettito contributivo derivante dalla contrazione del lavoro a tempo determinato". Il presidente dell'Inps riporta il testo della richiesta sottolineando che "come si evince il ministero aveva già messo in conto una riduzione dell'occupazione a tempo determinato per effetto del decreto". 

Stime già il 6, bastava sfogliare testo La prima relazione tecnica inviata dall'Inps al ministero del Lavoro "in data 6 luglio 2018 alle ore 12.23", ha "una lunghezza di sei pagine e contiene tabelle che offrono un'immediata rappresentazione delle stime, contiene già i numeri sugli effetti occupazionali negativi del provvedimento, come confermato dal Ministro Di Maio ieri (mercoledì, ndr) in audizione". Boeri sottolinea che "bisogna almeno sfogliarla (la relazione tecnica, ndr) per carpirne i contenuti...". 

Stima 8mila posti persi ottimistica "Le stime dell'Inps possono apparire addirittura ottimistiche se si tiene conto che ai lavori in somministrazione vengono estese tutte le restrizioni stabilite dal decreto per i contratti a tempo determinato" ha detto il presidente dell'Inps a proposito delle stime di 8mila posti persi l'anno per effetto del decreto. 

Stime 1 settimana prima testo a Colle "L'Inps ha condotto le stime su dati quasi interamente forniti dal Ministero del Lavoro e ha avuto due giorni a disposizione per effettuare le stime, una volta ricevuti i dati dal Ministero. Inoltre, la Relazione Tecnica con la stima dell'impatto occupazionale negativo" del decreto dignità "è pervenuta al Ministero una settimana prima della trasmissione del provvedimento alla Presidenza della Repubblica". 

Mi minaccia chi dovrebbe tutelare mia sicurezza "Se nelle sedi istituzionali opportune mi venisse chiesto di lasciare il mio incarico anticipatamente perché ritenuto inadeguato a ricoprirlo, ne trarrei immediatamente le conseguenze. Ciò che non posso neanche prendere in considerazione sono le richieste di dimissioni online e le minacce da parte di chi dovrebbe presiedere alla mia sicurezza personale".
(rainews)
[/html]  
More... ] 


lun 16 lug 2018 18:36:40 CEST
Giudice Spataro: Bonafede si pronunci su Salvini
 
More... ] 


sab 07 lug 2018 18:23:33 CEST
Scandalo fondi Lega, la Cassazione: "Bossi indichi dove sono i soldi"
[html]
A Bossi, non viene chiesto di versare tutti e 49 milioni, ma 40. La Corte, però, chiede a Bossi di indicare dove sono finiti i soldi del suo partito. E infatti i giudici romani spiegano come sarebbe, infine, onere dell'imputato indicare al pm dove indirizzare le ricerche per rinvenire i fondi allo stato non rinvenuti in disponibilità della Lega Nord ma, secondo il  ricorrente, esistenti. Sul punto, "le affermazioni del ricorrente appaiono, peraltro, allo stato, del tutto prive della benché minima specificità".
 
Umberto Bossi era stato condannato in primo grado a 2 anni e mezzo per il reato di truffa allo Stato relativo a rimborsi elettorali. Nel caso in cui "l'apprensione diretta delle somme di denaro in disponibilità della Lega Nord non risulti fruttuosa fino a concorrenza dell'indicato importo - spiega ancora la Cassazione - come è accaduto nel caso di specie, è legittimo e anzi doveroso aggredire anche per equivalente i beni personali dell'imputato (fino a concorrenza del medesimo importo, e non oltre, naturalmente) sul presupposto della sua intervenuta condanna, pur allo stato non esecutiva, in ordine ai reati" contestati.


[/html]  
More... ] 




mar 03 lug 2018 21:15:44 CEST
Cassazione: sequestrare i conti della Lega ovunque siano
[html]
In sostanza, gli 'ermellini' segnalano come la Lega, dopo la condanna di Bossi, non abbia contestato la legittimità del sequestro delle somme incamerate illecitamente dall'ex leader, ma solo in seguito il partito ora guidato da Matteo Salvini ha cercato di 'frenare' sul sequestro delle somme che in futuro potrebbero affluire sui conti. Per questa vicenda Bossi, rieletto al Senato, è stato condannato a due anni e sei mesi di reclusione in primo grado, l'ex tesoriere della lega Francesco Belsito a quattro anni e dieci mesi, a un anno e nove mesi Stefano Aldovisi, a due anni e otto mesi ciascuno Diego Sanavio e Antonio Turci. 

Questi ultimi tre sono stati condannati in quanto revisori dei conti della Lega. Nel processo, la condanna più elevata è stata quella a cinque anni di reclusione per riciclaggio inflitta a Paolo Scala e Stefano Bonet, imprenditori sospettati di aver trasferito parte del 'bottino', verso Cipro e la Tanzania. 

"La richiesta avanzata in corso di esecuzione dal Pm di estendere l'originario provvedimento cautelare, che era finalizzato alla confisca diretta della somma di 48 milioni 696.617 euro, anche alle somme affluite in un momento successivo alla data di esecuzione del decreto di sequestro del quattro settembre 2017 sui conti e depositi riferibili alla Lega Nord, non comporta novazione" ossia non richiede un nuovo atto di sequestro. Questo perché, prosegue il verdetto 29923, "l'oggetto della misura cautelare è sempre quella del decreto originario, che tra l'altro non è stato oggetto di contestazione, e cioè l'esistenza di disponibilità monetarie della percipiente Lega Nord che si sono accresciute del profitto del reato, legittimando così la confisca diretta del relativo importo, ovunque e presso chiunque custodito e quindi anche di quello pervenuto sui conti e/o depositi in data successiva all'esecuzione del provvedimento genetico". 

Salvini: mai visti soldi, processo politico - "Quei 49 milioni di euro non ci sono, posso fare una colletta, ma è un processo politico che riguarda fatti di 10 anni fa su soldi che io non ho mai visto". Lo ha detto il vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini al programma 'In onda' su La7, commentando le motivazioni della Cassazione sui fondi della Lega. Lega: diamo fastidio, non ci fermeranno "Siamo stupiti di apprendere dalle agenzie, prima ancora che dalla cassazione, le motivazioni della sentenza per cui dovrebbe proseguire il sequestro relativo a 48 milioni di euro di rimborsi elettorali". 

"Forse l'efficacia dell'azione di governo della Lega dà fastidio a qualcuno, ma non ci fermeranno certo così". Così Giulio Centemero, deputato della Lega e amministratore del partito. "Consci della totale trasparenza e onestà con cui abbiamo gestito il movimento, con bilanci da anni certificati da società esterne, e non avendo conti segreti all'estero ma solo poche lire in cassa visti i sequestri già effettuati, sarà nostra premura portare in monetine da 10 centesimi al tribunale di Genova tutto quello che abbiamo raccolto come offerte da pensionati, studenti e operai durante il raduno di Pontida". Fonti della Lega: pronte decine di querele Da ambienti Lega filtra che sono in fase di perfezionamento e stesura decine di querele nei confronti di chi, osservano fonti leghiste, "parla a proposito di soldi rubati dalla Lega". 

La polemica tra Orfini (Pd) e Di Maio - "La Cassazione spiega che alla Lega vanno sequestrati 49 milioni di euro 'ovunque siano'. Caro Luigi Di Maio, è un problema per il M5s o non fa niente? Una volta urlavi onestà, ora sei alleato con chi ha truffato gli italiani". A scriverlo su Twitter è Matteo Orfini, presidente del Pd. 

(Rainews)


[/html]  
More... ] 



Prossimi Eventi
Nessun evento prossimo
Angolo della Poesia
Meteo
Chatbox
Devi essere registrato per inviare commenti - effettua il Login oppure se non sei registrato clicca qui per iscriverti


Nessun messaggio presente.